domenica 2 giugno 2013
11:30

Amarcord 2011-2012 (Parte 2)

Continua il nostro cammino all'interno della storia del calcio recente narrata dalle voci di "Tutto il calcio".
Riprendiamo oggi il filo del discorso con la storia del campionato 2011-2012.
Eravamo rimasti alla 12a giornata


Il girone d'andata si chiude con la Juventus che si laurea campione d'inverno. I bianconeri, che arrivano al giro di boa imbattuti, distanziano rispettivamente di un punto il Milan, che dopo l'inizio stentato ritorna a marciare a pieno ritmo, e di tre l'Udinese, che ormai staziona stabilmente ai primi posti della classifica. Seguono a ridosso l'Inter e la Lazio; i nerazzurri, dopo il disastroso inizio che li aveva relegati ai margini della zona retrocessione, a seguito del cambio in panchina tra Gasperini e Ranieri sono artefici di una rimonta, culminata in sette vittorie consecutive, che li riporta ai piani alti. Anche la Roma, dopo una partenza altalenante, trova continuità di risultati, mentre deludono il Napoli, che perde terreno dalle grandi a causa di continui alti e bassi nei risultati, e la Fiorentina, che staziona nella seconda parte della classifica.

E noi vi raccontiamo l'ultima giornata del girone di andata, la 19a

Tutto il calcio Serie A
Giornata 19

(Domenica 22/01 ore 15.00) 
Conduce: Alfredo Provenzali
In studio: Paolo Zauli


CP Novara - Milan Riccardo Cucchi
2 Udinese - Catania Emanuele Dotto
3 Siena - Napoli Giuseppe Bisantis
4 Cagliari - Fiorentina Andrea Coco
5 Palermo - Genoa Roberto Gueli
6 Lecce - Chievo Enzo Del Vecchio

Anticipi
Roma-Cesena (Sabato 21/01 ore 18.00)
Radiocronista: Giuseppe Bisantis
Seconda voce: Massimo Barchiesi

Atalanta-Juventus (Sabato 21/01 ore 20.45)
Radiocronista: Francesco Repice
Seconda voce: Tarcisio Mazzeo

Bologna-Parma (Domenica 22/01 ore 12.30)
Radiocronista: Giovanni Scaramuzzino
Seconda voce: Antonio Monaco

Posticipi
Inter-Lazio (Domenica 22/01 ore 20.45)
Radiocronista: Giulio Delfino
Seconda voce: Tarcisio Mazzeo


L'inizio del girone di ritorno è ostaggio di una pesante ondata di freddo che porta al rinvio per maltempo di numerose gare, mutilando le giornate di campionato. Nel mese di febbraio si inizia a delineare un duello in testa tra Milan e Juventus; lo scontro diretto al Meazza del 25 febbraio termina in parità, ma è macchiato da vari errori arbitrali (tra cui un gol fantasma non assegnato ai rossoneri, ed una rete valida annullata ai bianconeri) che scatenano fitte polemiche. Udinese e Lazio seguono a distanza, in lotta per il terzo posto. Dietro di loro, il Napoli incomincia ad inanellare una serie di risultati positivi che lo riportano in zona Europa, mentre l'Inter ricade invece in un periodo negativo. In coda alla classifica si accende la lotta salvezza: si distinguono in positivo il Lecce che, dato quasi per spacciato alla fine del girone d'andata, con l'arrivo in panchina di Cosmi torna competitivo, ed in negativo la Fiorentina, che rischia di rimanere invischiata nella lotta per non retrocedere. Agli ultimi posti stazionano Novara e Cesena le quali, nonostante l'ingaggio di nuovi allenatori, non mostrano fin qui cambi di marcia. Tra le note di colore, nella 25ª giornata gli arbitri hanno effettuato i sorteggi sui campi con la vecchia moneta da 500 lire "Caravelle", come iniziativa per le celebrazioni del decennale dall'uscita di circolazione della lira italiana, mentre l'incontro della 26ª giornata tra Bologna e Novara è stato posticipato dalle 15:00 alle 18:30 a causa della concomitanza col rito funebre di Lucio Dalla. Il Catania, allenato da Montella, è tra le sorprese del campionato.

Ad inizio marzo, dopo i recuperi delle partite precedentemente rinviate per maltempo, il Milan trova la testa solitaria della classifica con due punti di vantaggio sulla Juventus, rallentata da una serie di pareggi. La 27ª giornata segna un primo punto di svolta nel campionato, coi rossoneri che battono in casa il Lecce e scavano un solco di quattro punti sui bianconeri, bloccati in trasferta dal Genoa; dietro rallentano sia Lazio che Udinese, col Napoli che si riporta in lotta per il terzo posto. In questo mese continua a mettersi positivamente in luce il Catania di Montella, che mostra uno dei giochi più spettacolari del torneo, e che dopo aver raggiunto una facile salvezza si trova in lotta per posizioni più prestigiose, mentre esplode la crisi della Fiorentina, che dopo il pesante tracollo casalingo contro la Juventus scivola nel pieno della lotta per non retrocedere.

E noi vi raccontiamo questo 27° turno chiave per il campionato


Tutto il calcio Serie A
Giornata 27

(Domenica 11/03 ore 15.00) 
Conduce: Alfredo Provenzali
In studio: Paolo Zauli

CP Milan - Lecce Riccardo Cucchi
2 Genoa - Juventus Emanuele Dotto
3 Catania - Fiorentina Niki Pandolfini
4 Atalanta - Parma Tarcisio Mazzeo
5 Cesena - Siena Tonino Raffa

Anticipi
Napoli-Cagliari (Venerdì 09/03 ore 20.45)
Radiocronista: Carlo Verna

Chievo Verona-Inter (Venerdì 09/03 ore 20.45)
Radiocronista: Giuseppe Bisantis

Palermo-Roma (Sabato 10/03 ore 20.45)
Radiocronista: Giulio Delfino
Seconda voce: Roberto Gueli

Posticipi
Novara-Udinese (Domenica 11/03 ore 20.45)
Radiocronista: Giovanni Scaramuzzino

Lazio-Bologna (Domenica 11/03 ore 20.45)
Radiocronista: Francesco Repice

Con questo contributo ci salutiamo e ci risentiamo fra sette giorni.

1 commenti:

RaiBobo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.