#TICBLIVE

venerdì 8 giugno 2012

Schegge a 5 cerchi: Il settebello pescato da Ameri





di Fabio Stellato

Questa settimana torniamo ai giochi romani del 1960 e celebriamo la vittoria della nazionale di pallanuoto, che è tornata sul gradino piu' alto del podio, 12 anni dopo Londra.
Dopo aver battuto nell'ordine Romania, Giappone, Repubblica Araba Unita, Germania Unificata e Unione Sovietica nelle prime due fasi del torneo, il settebello trascinato dal "caimano" Eraldo Pizzo, si è qualficato per il girone di finale assieme alla stessa Unione Sovietica, l'Ungheria e la Jugoslavia; un girone di finale che oggi puo apparire alquanto anacronistico, ma che all'epoca era prassi, e che prevedeva un girone all'italiana a 4, che considera pero' validi gli scontri diretti avvenuti nelle fasi precedenti del torneo. In virtu' della vittoria contro l'Unione Sovietica, l'Italia inizia quindi la fase finale con 2 punti, cosi come la Jugoslavia (che nella 2a fase del torneo aveva battuto l'Ungheria). Ed è proprio la Jugoslavia che l'Italia affronta e batte per 2-1, nella prima giornata del girone, balzando in testa con 4 punti. Nell'altra partita Ungheria e Unione Sovietica si fanno del male a vicenda, pareggiando 3-3. Il giorno dopo i sovietici battono 4-3 la Jugoslavia, anticipando cosi la festa dell'Italia che scende in vasca per l'ultimo incontro con l'Ungheria, con la certezza matematica di aver conquistato il titolo Olimpico.
Alla piscina delle Rose, a commentare per la radio quell'Italia Ungheria, finito 3-3,  c'era un giovane Enrico Ameri, che proprio  in quella edizione dei giochi inzio' a costruire quella che diventerà una brillante carriera da radiocronista.
Siamo riusciti a recuperare gli ultimi 65 secondi di quella radiocronaca, che con un pizzico di emozione, vi proproniamo.


0 commenti:

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.