mercoledì 21 marzo 2012
11:00

Amarcord 2003-2004 (Parte 3)

Concludiamo la narrazione attraverso le voci di Tutto il calcio del campionato 2003-2004.
Eravamo fermi al 30 Novembre 2003 quando Milan e Roma superarono la Juve in vetta alla classifica
I giallorossi il 14 dicembre staccarono anche il Milan, impegnato a Tokyo nella Coppa Intercontinentale, e volarono solitaria in testa. Il 21 dicembre, ultima giornata dell'anno, i punti di vantaggio dei giallorossi sulle seconde Juventus e Milan furono addirittura sei, allorché i rossoneri incassarono la loro prima e unica sconfitta casalinga per mano dell'Udinese. Sembrava che la fuga potesse avere inizio, ma il 6 gennaio, alla ripresa del campionato, i rossoneri sfoderarono una prestazione maiuscola all'Olimpico e batterono la Roma. Il successo diede fiducia ai rossoneri che proseguirono nell'inseguimento ed ottennero il titolo d'inverno insieme alla Roma, il 18 gennaio. Dieci giorni dopo andarono in testa, complice il pareggio della Roma contro l'Udinese, e il 1º febbraio ebbero addirittura cinque punti di vantaggio sui capitolini e la Juventus. Vessilli rossoneri sventolano in Piazza Duomo a Milano per festeggiare il 17º scudetto Iniziò a questo punto una corsa solitaria dei rossoneri che vincono 6 partite su 7, tra cui il derby di ritorno, con una rimonta da 0-2 a 3-2 e battendo la Juventus 3-1 al Delle Alpi il 14 marzo andarono a +7 sulla Roma scucendo lo scudetto dalle maglie bianconere; la domenica successiva i punti di vantaggio diventarono addirittura dieci sui giallorossi, complice la sospensione del derby romano ad opera degli ultras. Qualche pareggio di troppo dei milanesi, scossi da una bruciante quanto clamorosa eliminazione in Champions League, consentì un riavvicinamento della mai paga Roma che arrivò a giocarsi lo scontro diretto di San Siro del 2 maggio con sei punti di svantaggio. Per sperare in un clamoroso sorpasso i giallorossi dovevano assolutamente vincere, ma la gara fu decisa già dopo due minuti di gioco da un perfetto colpo di testa del capocannoniere Andrij Ševčenko (24 gol a fine stagione), su assist del brasiliano Kaká, stella del campionato. Il Milan vinse così con due giornate di anticipo il suo 17º scudetto (la Roma, a -9 dopo il big match con i rossoneri, chiuderà addirittura a -11 il torneo).
Ed è con questi attimi palpitanti che introduciamo il video di questa settimana.


Giornata 32 - 2 Maggio 2004

da studio Alfredo Provenzali
-- CAMPI PRINCIPALI --
da Milano per Milan-Roma Riccardo Cucchi
da Perugia per Perugia-Juventus Livio Forma
da Verona per Chievo Verona-Modena Gianni De Cleva
da Empoli per Empoli-Bologna Giuseppe Bisantis

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Bellissimo campionato e bellissimo Milan quello del 2004!! Grazie per aver riproposto il video di quel 2 maggio, con la mitica voce di Riccardo Cucchi

TICB Tv

NOTA

Questo non è il sito ufficiale della trasmissione ma solo una comunità di appassionati.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Le informazioni contenute in questo blog, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori di tuttoilcalcioblog.it si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti del blog senza preavviso.
Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.
Gli autori del blog non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.